Qualità

HACCP

In tutti i paesi dell’Unione Europea gli operatori del settore alimentare sono obbligati a redigere un piano di autocontrollo della propria attività (Hazard Analysis and Critical Control Point, HACCP) allo scopo di garantire un alto livello di sicurezza igienico-sanitaria al consumatore finale. L’HACCP consente di attuare misure preventive per evitare che si verifichino pericoli per la sicurezza degli alimenti.

CERTIFICAZIONI

Le attività ed i servizi offerti da Caterline sono garantiti dalla certificazione del Sistema di Gestione Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008. La gestione del sistema HACCP è certificata in conformità alle linee guida UNI 10854:1999. Caterline è inoltre un operatore controllato da CCPB all’interno della filiera biologica secondo il Regolamento 834/2007. Nel 2014 Caterline ha chiesto e ottenuto la certificazione del proprio sistema di rintracciabilità secondo la norma UNI EN ISO 22005:2007.

VEDI CERTIFICATO BIO CATERLINE

TRACCIABILITA’ E SCHEDE TECNICHE

Un software all’avanguardia nella gestione del magazzino consente di tracciare lotti e scadenze in maniera immediata e precisa, anche a distanza di mesi. Su richiesta, sono disponibili schede tecniche e schede di sicurezza costantemente aggiornate.

CATENA DEL FREDDO

Durante il percorso che i prodotti refrigerati e congelati compiono dal produttore al consumatore deve essere applicata la catena del freddo: gli alimenti devono essere conservati a temperature adeguate. Il controllo della temperatura nelle diverse fasi è essenziale per garantire la sicurezza degli alimenti.

POLITICA AMBIENTALE

La nuova cella per i prodotti congelati di 22.000 metri cubi, costruita nel 2015 a Besnate e operativa da gennaio 2016 è 100% green, una delle prime in assoluto in Italia. I compressori utilizzano come refrigerante Biossido di Carbonio (R744) anziché CFC, HCFC e HFC che hanno potere ozono lesivo ed effetti sul riscaldamento globale. La palazzina uffici, spogliatoi e servizi annessi alla cella gelo è riscaldata con il recupero del calore prodotto dagli impianti di produzione del freddo, con evidenti vantaggi ambientali. La chiusura della vecchia cella gelo ha permesso di evitare il trasferimento quotidiano di merce (17 km) dei prodotti gelo, con conseguente risparmio di carburante e minor inquinamento (12 autocarri/gg x 240 gg x 34 km).

Nella selezione dei prodotti vengono privilegiati, ove possibile, quelli con imballaggio primario e secondario riciclabile. Tutti i rifiuti prodotti dalla società vengono riciclati in maniera differenziata e conferiti a centri specializzati a nostre spese. Ove possibile, i preparatori riutilizzano gli imballaggi secondari dei fornitori per la preparazione dei colli sfusi, limitando l’utilizzo di imballi nuovi. Tutti i bancali danneggiati sono rigenerati tramite un’azienda specializzata e riutilizzati.

Il piano di sostituzione degli autocarri adibiti a trasporto merci con modelli meno inquinanti è in corso: rimangono solo 5 mezzi su 32 di proprietà ante EURO 4 che saranno rottamati entro 12 mesi. L’utilizzo del software dedicato alla pianificazione dei giri di consegna e di ottimizzazione del carico (tasso di caricamento circa 95 % della capacità di carico consentita per singolo autocarro) permette di ridurre le percorrenze giornaliere degli autocarri e il numero di giri a parità di peso consegnato.